Minimaster: “Formatori”

Acquisire tecniche e metodi didattici al tempo stesso rigorosi, innovativi e coinvolgenti. Formare non è solo trasmettere contenuti, ma anche interattività e clima favorevole all’apprendimento.

formazione formatori

 

 

DESCRIZIONE

Formazione formatori: formare con efficacia richiede la padronanza di tecniche e metodi didattici che siano al tempo stesso rigorosi, innovativi e coinvolgenti.

Formare significa non solo trasmettere contenuti, ma anche favorire l’interattività e creare un clima favorevole all’apprendimento.

Il percorso, strutturato in otto giornate, consente di acquisire tecniche e strumenti per la gestione efficace dell’aula.

OBIETTIVI
  • Fornire strumenti e tecniche di gestione del gruppo e dell’aula.
  • Sviluppare le capacità di rapporto interpersonale attraverso la conoscenza dei meccanismi della comunicazione, la consapevolezza del proprio modo di comunicare e l’allenamento in situazioni di comunicazione.
SEMINARI
1) La comunicazione interpersonale
  • La comunicazione: principi e variabili.
  • La comprensione del linguaggio del corpo.
  • I canali della comunicazione: siamo consapevoli di ciò che stiamo comunicando?
  • La struttura della personalità: siamo tutti adulti?I diversi modi di comunicare.
  • Le transazioni efficaci e inefficaci con il cliente e nel gruppo.
  • I segni di riconoscimento: valorizzazioni e svalorizzazioni.
  • La gestione delle situazioni difficili con il cliente.
  • Le trappole della comunicazione: i “giochi”.
2) La gestione del gruppo e dell'aula
  • GRUPPI E GRUPPI DI LAVORO.
  • LE DINAMICHE DI GRUPPO.
  • LE CONDIZIONI PER LAVORARE IN GRUPPO.
  • LE CONDIZIONI CHE FACILITANO IL LAVORO NEL GRUPPO.
  • LE FUNZIONI DEL LEADER.
  • LA GESTIONE DELL’AULA:
    • LE TEORIE SULL’APPRENDIMENTO.
    • I FATTORI CHE FACILITANO L’APPRENDIMENTO.
    • LE TECNICHE DI ADDESTRAMENTO.
    • L’ATTEGGIAMENTO DEL CONDUTTORE
  • PARLARE IN PUBBLICO.
3) L'assertività
  • La comunicazione passiva e aggressiva, fonte di stress.
  • I modi di comunicare, gli atteggiamenti di fronte alle norme, ai conflitti, alla risoluzione dei problemi.
  • Le condizioni di una comunicazione assertiva:
    • Flessibilità.
    • Chiarezza di obiettivi.
    • Capacità di ascolto.
    • Capacità di assumere rischi.
    • Saper gestire i feedback costruttivi.
4) Spinte e stili di direzione
  • Le spinte: “sii perfetto”, “sbrigati”, “sforzati” “sii forte” e “compiaci”
  • L’effetto delle spinte nella percezione di sé e nelle relazioni interpersonali
  • L’effetto delle spinte nella percezione del ruolo professionale e nella gestione del gruppo
  • Gli antidoti alle spinte ovvero le strade del potenziamento dell’autostima e dell’automotivazione

 Scarica la scheda corso

ALTRE INFORMAZIONI
  • Durata: Il percorso prevede la frequenza ai seminari descritti nella scheda “Seminari”; ciascuno dura 2 giornate di 8 ore ciascuna. È previsto un intervallo di 1 ora di pranzo in ogni giornata.
  • Metodologia: teoria, esercitazioni di consapevolezza ed utilizzo, simulazioni.
  • Materiale didattico: dispensa che illustra i contenuti sviluppati in aula con ulteriori approfondimenti utili all’applicazione dei metodi e dei concetti appresi, attestato di partecipazione.
CALENDARIO
1) La comunicazione interpersonale
da definire, Milano e Bergamo
2) La gestione del gruppo e dell'aula
da definire, Milano e Bergamo
3) L'assertività
da definire, Milano e Bergamo
4) Spinte e stili di direzione
da definire, Milano e Bergamo